Navigation

Il problema delle microplastiche nei laghi e nei fiumi delle Alpi

L'inquinamento da microplastiche è stato riscontrato nelle regioni alpine ad alta quota della Svizzera sud-orientale. I ricercatori stanno cercando di scoprire quanto sia diffuso il problema. 

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 luglio 2021 - 08:42
SRF/JH

Si stima che in Svizzera circa 14'000 tonnellate di plastica finiscano ogni anno nel suolo e nelle acque. Le microplastiche sono minuscoli frammenti che provengono da plastiche più grandi che si sono degradate nel tempo. Le fonti principali sono gli pneumatici delle automobili, le pellicole di plastica, i materiali per l'edilizia e l'agricoltura e le fibre sintetiche. 

Nel 2019, Anna Sidonia Marugg, una giovane studentessa del villaggio di Zuoz, nei Grigioni, ha deciso di studiare l'entità dell'inquinamento da microplastiche nella sua regione. Ha costruito il suo dispositivo a strascico per raccogliere campioni in diversi siti dell'Alta Engadina. La sua ricerca, che ha vinto un premio nazionale, ha identificato 22 diversi tipi di plastica

Recentemente, Anna ha aiutato gli studenti del Politecnico federale di Zurigo (ETHZ) nel loro studio più ampio sulle microplastiche nella regione. È la prima volta che un'indagine del genere viene condotta in una zona d'alta montagna e su un lungo periodo. I risultati saranno presentati in autunno

Nel 2019, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) è giunta alla conclusione che le particelle di microplastica nell'acqua potabile non sono dannose per la salute umana ai livelli attuali. Tuttavia, studi scientifici suggeriscono possibili effetti negativi sul sistema immunitario e il microbioma intestinale. Gli effetti a lungo termine sull'ambiente non sono ancora chiari.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo italian@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?