Malpensa Viaggio tra i parcheggi che dovrebbero aver cura delle vostre auto

Di Nicola Agostinetti, Patti Chiari RSI

Atterrare a Malpensa dopo una bella vacanza e non ritrovare più la propria automobile. Come se fosse scomparsa nel nulla. Non perché vi siete dimenticati dove l’avevate posteggiata alla vostra partenza. Perché chi l’aveva presa in consegna se l’è persa da qualche parte e non riesce più a ricordarsi dove.

Cartello stradale che indica l aeroporto di Malpensa

Foto del 1998 che indica l'aeroporto di Malpensa 2000.

Keystone / Luca Bruno

Vi sembra impossibile? Invece è capitato a molte persone, la scorsa estate e a cavallo di questo Capodanno, e tra loro c’erano anche diversi ticinesi.

Ma nei parcheggi privati nei dintorni di Malpensa e non solo può andare anche molto peggio di così. Danneggiamenti, furti, automobili usate privatamente e impropriamente, multe recapitate mesi più tardi per parcheggi abusivi o per velocità eccessiva.

Dietro alcuni di questi posteggi, dietro il lucroso business dei parcheggi, la giustizia italiana ha recentemente individuato i tentacoli della ‘ndrangheta e spiccato decine di ordini di arresto. 

E così anche ai turisti ticinesi decollati dagli scali del Nord Italia ne sono capitate davvero di tutti i colori.  

Patti chiari, la trasmissione a difesa dei consumatori della RSI, ha ascoltato moltissime testimonianze e ne ripropone un campionario che ha dell’incredibile. Furti, incendi, smarrimenti.

Non solo. Ha messo alla prova alcuni di questi parcheggi, testandone la qualità del servizio, la rapidità e l’onestà. 

Ecco la trasmissione. Vale la pena guardarla.



Parole chiave