Navigation

Arriva un super negoziatore per rilanciare il dialogo con Bruxelles

Ad oltre un anno dal "sì" popolare all’iniziativa “Contro l’immigrazione di massa” e di fronte alle difficoltà di dialogo con Bruxelles, la Svizzera cambia ora strategia. I vari dossier aperti – dalla libera circolazione all’elettricità – saranno riuniti in un unico pacchetto e coordinati da un capo negoziatore, nominato entro l’estate.

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 giugno 2015 - 08:58
swissinfo.ch e tvsvizzera.it (TG del 22.06.2015)

Il ministro degli esteri Didier Burkhalter ha anche annunciato la volontà di ampliare la cerchia di partecipanti ai negoziati per includere i paesi confinanti. "È nel loro interesse sostenere la Svizzera, visto che qui lavorano 150mila frontalieri", ha affermato in conferenza stampa. 

Contenuto esterno


Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?