Navigation

Pastore sanzionato per aver aiutato un clandestino

Norbert Valley è disposto ad andare fino alla Corte europea dei diritti umani. Il pastore della Chiesa evangelica dell'Arco giurassiano è stato condannato l'estate scorsa con un'ordinanza penale al pagamento di 1000 franchi di multa. La giustizia di Neuchâtel gli rimprovera di aver violato la legge sugli stranieri, dando assistendo un richiedente asilo, la cui domanda era stata respinta, che si trovava in una situazione estremamente precaria.

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 aprile 2019 - 13:08

Il pastore Norbert Valley ha ricorso contro la decisione di primo grado e intende lottare affinché aiutare il prossimo non sia considerato un reato penale. È sostenuto da altre comunità religiose e associazioni, tra cui Amnesty International, che chiedono un adattamento della Legge sugli stranieri affinché chi aiuta uno straniero in situazione di clandestinità non sia punito se i suoi motivi sono onorevoli.

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?