Navigation

La calda estate di chi deve prendere un volo

Se dovesse esserci un imprevisto, preferite il rebooking offerto dalle compagnie all'acquisto di un nuovo biglietto: costerà meno. © Keystone / Martial Trezzini

Stagione calda anche per il traffico aereo: ritardi e cancellazioni sono all'ordine del giorno e i disagi non risparmiano gli aeroporti svizzeri.

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 giugno 2022 - 21:26
tvsvizzera.it/MaMi

Ci aspetta un estate calda non solo a terra, ma anche in cielo. Le difficoltà del settore aereo, chiamato a far fronte a una massiccia ripresa dei viaggi, sono note da tempo. Complici guasti informaticiLink esterno e carenza di personaleLink esterno da terra, le notizie di ritardi e gli annunci di soppressioni di voli si sono moltiplicati negli scali svizzeri e non.

Contenuto esterno

In Svizzera il problema è meno marcato, perché durante la pandemia (grazie al lavoro ridotto) gli aeroporti e le compagnie aeree hanno potuto mantenere il personale. Ma i disagi in Europa avranno comunque ripercussioni anche nel nostro Paese, dove i voli rischiano di arrivare (e quindi ripartire) in ritardo.

"Ci vuole agilità"

"È una situazione molto fastidiosa per i viaggiatori e si spera sempre che non accada. Ma è compito nostro e delle compagnie mostrare una certa agilità e permettere comunque ai passeggeri di partire, anche se magari con un po' di ritardo", ha detto André Schneider, direttore dell'aeroporto di Ginevra.

Volo cancellato, cosa fare?

"Se è una cancellazione dell'ultimo minuto, le compagnie devono proporre un altro volo o un rimborso e un indennizzo finanziario. Se invece il volo è stato annullato più di 14 giorni prima della partenza, non si ha diritto ad alcun indennizzo", spiega Simon Sommer, giurista ed esperto di diritti dei passeggeri aerei.

Ecco quindi qualche consiglio per chi quest'estate è intenzionato a prendere l'aereo:

  • arrivate in aeroporto 4-5 ore prima del decollo;
  • evitate di pianificare il volo di rientro il giorno prima di tornare al lavoro;
  • e se dovesse accadere qualcosa, preferite il rebooking offerto dalle compagnie all'acquisto di un nuovo biglietto, costerà meno;
  • per il resto, armatevi di pazienza e flessibilità.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?