Navigation

L'offensiva di easyJet passa anche per Basilea

Toni forti nei cieli svizzeri: easyJet vuole conquistare nuove fette di mercato Keystone

La compagnia aerea a basso costo rafforza la sua offerta all'aeroporto di Basilea-Mulhouse. Traguardo dichiarato: superare Swiss sul mercato svizzero.

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 gennaio 2005 - 09:44

Dopo aver rafforzato la presenza a Ginevra, easyJet fa di Basilea-Mulhouse un ulteriore base continentale, mentre Swiss si ritira su Zurigo.

EasyJet vuole scalzare Swiss International Airlines sul fronte interno, rafforzando la sua presenza a Basilea. Il direttore della compagnia a basso costo, Ray Webster, non ha peli sulla lingua: «Swiss si ritira a Zurigo e si può ormai contare fra i dinosauri del settore. Non è capace di far fronte a easyJet, che a ritmi sostenuti si sta trasformando nella prima compagnia aerea svizzera».

La compagnia aerea easyJet stazionerà infatti da giugno tre suoi velivoli nello scalo di Basilea-Mulhouse. Dopo essere diventata la prima compagnia a Ginevra, dunque, diventa protagonista anche nel terzo aeroporto elvetico.

Rafforzamento dello scalo

Da Mulhouse la compagnia low cost attualmente collega Berlino Schönenfeld, Liverpool, Londra Luton e Londra Stansted. Da Basilea easyJet volerà con nove aerei verso nuove destinazioni, ha fatto sapere EuroAirport, la società che gestisce lo scalo. Le mete prescelte saranno rese note in un secondo tempo.

La decisione arriva a tre giorni dall'annuncio della compagnia di bandiera svizzera Swiss di ridurre i suoi collegamenti continentali in partenza e arrivo dall'aeroporto di Basilea-Mulhouse a favore di aviolinee partner.

La portavoce di easyJet ha però tenuto a precisare che la decisione non ha nulla a che vedere con l'abbandono di Swiss dello scalo renano. Le trattative con l'aeroporto di Basilea erano in corso da alcuni mesi.

Nuovi posti di lavoro

Molto contenti si sono dichiarati i responsabili dell'aeroporto di Basilea.
Nell'aeroporto renano saranno creati direttamente 180 impieghi, cui se ne aggiungeranno altri 350 circa indirettamente.

I 180 impieghi di EasyJet riguarderanno principalmente personale di volo, gli altri le operazioni a terra, ha indicato una portavoce dello scalo. I tre velivoli stazionati a Basilea saranno Airbus A319 e saranno consegnati tra giugno e luglio 2005. A media scadenza EasyJet prevede di portare il loro numero a sei.

Guerra dei costi

Ray Webster ha lodato espressamente la collaborazione con le autorità portuali di Basilea, mentre lancia delle staffilate all'indirizzo dei gestori di Zurigo «che si ritrovano con un numero di passeggeri in calo e costi in aumento».

L'anno scorso, l'aeroporto di Ginevra aveva fatto delle concessioni importanti alle compagnie a basso costo. Dopo la fine di Swissair, i tre principali scali svizzeri si erano infatti ritrovati in difficoltà, ma grazie alle compagnie a basso costo – in primo luogo easyJet – dapprima Ginevra e ora anche Basilea, ritrovano un posto nel mercato dei collegamenti continentali.

L'ascesa nello scalo occidentale è notevole: con 2,3 milioni di passeggeri, easyJet ha trasportato il 27% dei passeggeri transitati per l'aeroporto di Ginevra lo scorso anno. Ben 300'000 in più dell'anno precedente.

Per l'anno in corso, easyJet ritiene di voler trasportare da e per Basilea circa 1,5 milioni di passeggeri e conta di espandere ulteriormente nei prossimi anni.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

easyJet ha la sua sede principale a Luton presso Londra
3'453 impiegati nel 2003
530 il totale degli impiegati previsti a Basilea (+180)
A fine anno, easyJet prevede 1,5 milioni di passeggeri da Basilea
A Ginevra, la compagnia trasporta già 2,3 milioni di persone, il 27% del totale dello scalo

End of insertion

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?