Navigation

L'immigrazione fa aumentare la popolazione

Keystone

Con un aumento dell'1,6% l'anno scorso, il numero degli stranieri residenti in Svizzera ha ormai raggiunto il 20,2% della popolazione complessiva.

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 marzo 2005 - 15:09

Tra gli stranieri, la comunità italiana rimane la più numerosa, mentre la comunità tedesca e quella portoghese hanno registrato la maggiore crescita.

Secondo i dati pubblicati lunedì dall'Ufficio federale di statistica (UST), alla fine del 2004 la Svizzera contava 7'418'400 di abitanti, ossia lo 0,7% (54'200 persone) in più dell'anno precedente.

La causa principale della crescita demografica è l'immigrazione: con un nuovo aumento pari all'1,6%, gli stranieri residenti hanno superato la cifra di 1,5 milioni.

L'evoluzione della popolazione straniera dipende essenzialmente dall'applicazione dell'accordo bilaterale sulla libera circolazione delle persone con l'Unione europea (Ue).

Il 31 dicembre dell'anno scorso il numero di cittadini dell'Ue nella Confederazione è infatti aumentato del 2,4%, mentre quello dei paesi extracomunitari è cresciuto solo dello 0,6%, indica un comunicato dell'Ufficio federale della migrazione (UFM), che ha pure pubblicato lunedì le proprie statistiche.

Dati divergenti

Da notare che i dati dei due Uffici federali divergono. Secondo l'UST la popolazione straniera residente in Svizzera rappresenta il 20,6% della popolazione globale, per l'UFM è invece del 20,2%.

La differenza risiede nel fatto che l'UST, contrariamente all'UFM, prende in considerazione anche i funzionari internazionali, i diplomatici e i loro famigliari.

Entrambi gli Uffici escludono invece dalle statistiche i titolari di un permesso di dimora di meno di un anno (59'400 abitanti) e le persone il cui statuto è legato all'asilo (55'100).

Italiani in testa

Durante lo scorso anno, cittadini tedeschi e portoghesi hanno registrato la maggior crescita tra le comunità straniere residenti in Svizzera.

Il numero di cittadini italiani, spagnoli, turchi e dei Paesi dell'ex Jugoslavia è invece diminuito, confermando l'andamento degli ultimi tre anni, scrive l'UFM.

Le persone provenienti dai 15 «vecchi» Paesi dell'Ue rappresentano il 57,9% (865'560) degli stranieri residenti. Quelle provenienti dai 10 «nuovi» sono invece l'1,3% (18'925).

La nazionalità straniera più rappresentata nella Confederazione è ancora quella italiana con 300'214 persone, pari al 20,1% del totale degli stranieri.

Seguono Serbia e Montenegro (199'150, 13,3%), Portogallo (159'737, 10,7%) e Germania (144'864, 9,7%), ha indicato l'UFM.

Secondo lo stesso Ufficio, delle 96'270 persone stabilitesi in Svizzera nel 2004 il 40,3% ha beneficiato del ricongiungimento famigliare, il 31,7% di un'attività lucrativa contingentata e il 13,5% di una formazione.

Grandi differenze tra Cantoni

Gli stranieri continuano ad essere distribuiti in modo sensibilmente diverso a livello cantonale.

Ginevra detiene il record con 141'168 persone, pari al 34,6% della popolazione residente. Seguono Basilea Città (29,1%), Vaud (28,0%), Ticino (24,9%) e Zurigo (22,3%).

All'altro estremo della graduatoria vi sono Uri (8,4%), Nidvaldo (9,5%), Appenzello Interno (9,7%), Obvaldo (11,1%), Giura (11,9%) e Berna (12,1%).

Riguardo alle statistiche sugli stranieri, l'Ufficio delle migrazioni rileva anche un lieve calo delle naturalizzazioni (-0,3%) a quota 36 957.

La maggior parte delle persone che hanno ottenuto un passaporto rossocrociato erano originarie di Serbia e Montenegro (7'840), Italia (4'408) e Turchia (3'568).

Pochi giovani e molti anziani

Oltre all'immigrazione, la demografia in Svizzera è caratterizzata da un costante invecchiamento.

La percentuale degli oltre 65enni è passata dal 15,4% del 2000 al 15,8% del 2004.

Nello stesso periodo è invece diminuita la quota di persone sotto i 20 anni (da 23,1% al 22,1%) come pure quella delle persone tra 20 e 39 anni (da 31,2% a 27,7%), indica l'UST.

L'Ufficio attribuisce questo fenomeno al calo della fecondità e all'aumento delle speranza di vita.

I dati per il solo 2004 si distinguono in parte da questa tendenza, con un aumento delle nascite di circa l'1% rispetto al 2003 (72'500 contro 71'800).

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Alla fine del 2004 vi erano 7'418'400 abitanti in Svizzera, ossia lo 0,7% in più rispetto all'anno precedente.
La popolazione straniera è salita a 1,5 milioni di persone, con un aumento dell'1,6%.
Il numero di cittadini dell'Ue nella Confederazione ha registrato un incremento del 2,4%, mentre quello degli extracomunitari è cresciuto solo dello 0,6%.

End of insertion

In breve

Principali comunità straniere residenti in Svizzera:
- 300'214 italiani (20,1% del totale degli stranieri),
- 199'150 serbi e montenegrini (13,3%),
- 159'737 portoghesi (10,7%),
- 144'864 tedeschi (9,7%).

End of insertion

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?