Navigation

Kerry: negoziare col regime siriano

È l'effetto 'Stato islamico' ad aver cambiato la strategia dell'amministrazione Obama in Siria; la dichiarazione di Kerry raccoglie però pochi consensi fra gli alleati europei

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 marzo 2015 - 21:24

Bashar al-Assad un po' meno nemico degli Stati Uniti. È l'effetto "Stato islamico" ad aver cambiato la strategia dell'amministrazione Obama in Siria.

In un'intervista televisiva, domenica, il capo della diplomazia statunitense ha ammesso che alla fine si dovrà negoziare con il regime siriano. Un'affermazione che ha raccolto pochi consensi fra gli alleati europei di Washington.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.