Navigation

Iran: arrestata Nasrin Sotoudeh, avvocata diritti umani

La nota avvocata per i diritti umani iraniana Nasrin Sotoudeh (foto d'archivio) Keystone/EPA/MIHAN NEWS AGENCY / HO sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 13 giugno 2018 - 15:57
(Keystone-SDA)

Nasrin Sotoudeh, nota avvocata per i diritti umani iraniana e premio Sakharov nel 2012, è stata arrestata. Lo rende noto il marito, Reza Khandan, precisando all'agenzia Isna di non essere stato informato delle accuse nei suoi confronti.

"La polizia ci ha detto che è stata arrestata in base a una sentenza di tribunale già emessa in absentia con la condanna a 5 anni di carcere", ha spiegato.

In Iran Sotoudeh ha difeso numerosi prigionieri politici, giornalisti e donne, inclusi i membri della campagna "Le ragazze di Enghelab Street", il gruppo di donne arrestate, dallo scorso gennaio, per essersi tolte il velo in luoghi pubblici e averlo sventolato.

Sotoudeh era stata arrestata nel 2010 con l'accusa di diffondere propaganda e cospirare contro la sicurezza dello Stato. Nel 2011 fu condannata a 11 anni di carcere e sospesa dal lavoro per 20 anni. La sentenza fu poi ridotta in appello a sei anni e il divieto di lavoro di avvocato a 10 anni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?