Intrattenimento in quarantena Il telequiz va in onda dal bar di quartiere

Nel periodo di chiusure dettate dalla pandemia di coronavirus, non tutti i bar e ristoranti hanno potuto ripiegare sulla consegna a domicilio o la preparazione di pasti da asporto, specie gli esercizi pubblici che non hanno una vera e propria cucina. Ma ci sono molti modi di mantenere un legame con la clientela. Una delle storie più originali ci arriva dal canton Giura.

Giovane uomo parla davanti a un microfono verso una telecamera all interno di un piccolo bar; sugli schermi attorno domande quiz

Alle spalle di Valentin, barista e presentatore, il noto 'green screen' che consente di sommare la sua immagine alla grafica con le domande del quiz.

RSI-SWI


Valentin Bron, barista di un locale di Delémont chiamato Bla Bla Bar, si è riconvertito in presentatore di quiz. Un gioco di cultura generale che lui e il proprietario Fabrice Schindelholz -il quale invece si occupa della regia- trasmettono su Internet due volte la settimana.

A partecipare al Confiquiz, rigorosamente da casa, sono ormai 800 concorrenti a puntata.

I contenuti sono, almeno in parte, orientati al locale. "Ci sono domande sulla geografia, la storia, le questioni giurassiane. Qualche calcolo da fare e qualche enigma da risolvere. C'è un po' di tutto", spiega Fabrice.



Nel servizio RSI, una puntata del quiz vista dal bar e dal salotto di casa della famiglia Schott, dove papà, mamma e due figli si sfidano per classificarsi "almeno tra i primi 20".

Parole chiave