in pillole La settimana in Svizzera

© Keystone / Christian Beutler

La pandemia di coronavirus continua a tenere banco in Svizzera, dove si intende estendere la campagna di vaccinazioni contro l'influenza in vista dell'inverno. Intanto, tra le squadre di calcio di Super League è stato riscontrato un contagio tra le file dello Xamax, che si va ad aggiungere ai sei giocatori risultati precedentemente positivi nello Zurigo.

Il Neuchâtel Xamax ha annunciato che un suo tesserato, di cui non è stata rivelata l'identità, è risultato positivo al tampone dopo l'incontro casalingo del 7 luglio con lo Zurigo, squadra che era stata successivamente messa in quarantena per la scoperta di numerosi contagi da Sars-cov2.

Lo scorso autunno, la start-up e la cooperativa Migros Basilea hanno avviato una collaborazione con l'obiettivo di costruire la prima "Fattoria verticale robotica" della Svizzera su un sito industriale a Basilea.

La fattura del dentista in Svizzera è troppo alta per molte persone che faticano ad arrivare a fine mese. A Ginevra sarà aperta nelle prossime settimane una clinica dentaria a tariffe ridotte.

A Brienz/Brinzauls, piccola località nella regione grigionese dell'Albula,  una frana sta facendo scivolare da una ventina di anni gli edifici a valle. Una casa è stata abbattuta ma gli abitanti per il momento intendono restare. 

Tornano a salire i contagi di coronavirus in Svizzera. Ma i medici cantonali sono preoccupati per le scorte limitate di vaccini antinfluenzali: l'epidemia influenzale invernale potrebbe infatti sovrapporsi alla temuta seconda ondata del Covid-19.  

Parole chiave