Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Il tunnel del Gottardo compie trent'anni

Ad Airolo si festeggia domenica il trentesimo anniversario dell'inaugurazione della galleria autostradale del San Gottardo, un'opera che nei prossimi anni dovrà essere completamente rinnovata.

Al momento dell'entrata in funzione, con i suoi 16,918 km la galleria era la più lungo del mondo. Ora questo primato spetta al tunnel norvegese di Laerdal ( 24,51 km), aperto il 27 novembre 2000.

La storia del tunnel del San Gottardo inizia nel 1960 quando vengono presentate due mozioni – una al Consiglio nazionale (23 marzo) e una al Consiglio degli Stati (8 giugno) – che auspicano la creazione di un "Gruppo di studio per la galleria".

Nel 1965 il futuro tunnel viene inserito nella rete delle strade nazionali e nel 1968 il governo svizzero approva il progetto generale. Il 5 maggio 1970 vengono iniziati ufficialmente i lavori di scavo. Le imprese avevano però cominciato i lavori preparatori già nell'autunno 1969.

L'ultimo diaframma del cunicolo di sicurezza cade il 26 marzo 1976, quello della galleria principale il 16 dicembre dello stesso anno. L'apertura al traffico avvenne quattro anni più tardi, il 5 settembre 1980.

Nei momenti più intensi erano impiegati circa 350 operai al lotto nord e 380 al lotto sud, in maggioranza italiani. Duranti i lavori – costati 686 milioni – sono morte 19 persone.

In un'intervista pubblicata dal Corriere del Ticino, l'ingegnere Giovanni Lombardi – "padre" della galleria – ha espresso un solo rammarico: «Se devo farmi un rimprovero, questo concerne la mancata realizzazione della seconda canna, così come era concepito il mio progetto. Anzi, va ricordato che la Confederazione lo aveva messo in appalto con due corsie per ogni singola direzione di marcia. Ma in seguito la politica ha fatto altre scelte. Io allora mi ero detto che era meglio una sola che niente. È stato un errore e lo ammetto: avrei dovuto insistere di più per completare l’opera. Ma forse a livello politico non c’erano possibilità di spuntarla a quell’epoca, anche se tecnicamente sarebbe stato più facile».

In trent'anni, più di 160 milioni di veicoli hanno attraversato il massiccio del San Gottardo nel tunnel stradale. Al suo interno si sono verificati circa 900 incidenti, tra i quali lo scontro frontale fra due camion, avvenuto il 24 ottobre 2001, che causò undici vittime. Per eseguire i lavori di riparazione fu necessario chiudere il tunnel per due mesi, periodo durante il quale il Ticino rimase dunque isolato.

In un prossimo futuro – quando sarà utilizzabile il tunnel di base del San Gottardo – l'Ufficio federale delle strade ha previsto un rinnovamento totale della galleria. Ciò potrebbe significare una chiusura del tunnel per 2-3 anni. Uno scenario che preoccupa le autorità ticinesi, le quali hanno già rivolto numerosi appelli a Berna.

swissinfo.ch e agenzie


Link

×