Navigation

Il governo federale in gita nel canton Ticino

Le rivendicazioni di una regione, il Mendrisiotto, da sempre vittima del traffico stradale. © Ti-press

Il Consiglio federale si è arrivato venerdì a Mendrisio dove, dopo aver incontrato autorità e responsabili dell’Accademia di architettura, verso mezzogiorno ha incontrato la popolazione nel parco di Villa Argentina.

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 luglio 2022 - 20:12
tvsvizzera.it/fra

Il Governo è stato però accolto da uno striscione un po’ polemico: appeso fuori dall’Architettura si trovava infatti uno striscione sul quale campeggiava la scritta “Caro Consiglio federale, liberaci dai TIR, dal PoLuMe e collegaci all’AlpTransit” (vedi foto). Uno striscione che invitava quindi il Governo a fare qualcosa per una regione che è una delle più inquinate della Svizzera.

Sollecitata dai giornalisti, la consigliera federale Simonetta Sommaruga ha affermato di “conoscere benissimo questi problemi”.

Contenuto esterno

La “gita scolastica” – così è stata definita – è considerata un importante appuntamento per rafforzare lo spirito di squadra. E secondo qualche analista politico ce n’è bisogno, dopo la pandemia, la guerra in Ucraina e qualche frizione sul budget.

La visita è stata organizzata in un Ticino già super protetto in vista della conferenza di Lugano sulla ricostruzione dell’Ucraina.

Dopo l'incontro con la popolazione, il Consiglio federale si è spostato nel Locarnese. A Tenero, nel Centro sportivo nazionale per la gioventù.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?