Navigation

Il Delaware vieta le armi d'assalto

Contenuto esterno

Il Delaware, lo Stato controllato dai democratici, è diventato uno dei primi a rispondere all'appello del presidente per una stretta sulle armi dopo la strage di Uvalde, approvando il bando dei fucili d'assalto, stretti limiti sui caricatori ad alta capacità e il rafforzamento dei controlli di background.

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 giugno 2022 - 19:35

Tra i provvedimenti adottati dal piccolo Stato orientale anche agevolazioni nelle cause intentate contro i produttori di armi, in particolare alle loro strategie di promozione e vendita di materiale bellico.

Intanto il presidente Usa ha lodato la stretta appena approvata dal Delaware, il suo “home state”. "Stati come il Delaware, grazie alla leadership del governatore John Carney e al parlamento statale, continuano a guidare la via nella protezione della loro gente, ma una crisi nazionale richiede una risposta nazionale ed è giunto il momento per il Congresso di fare la cosa giusta", ha detto, alludendo al progetto bipartisan di cui sta discutendo il Senato USA.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?