Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

I sogni di calcio di una giovane svizzero-messicana

Susana Rivero è appassionata di calcio da sempre

Susana Rivero Roethlisberger, 21 anni, è il capitano della squadra di calcio dell'Università delle Americhe di Puebla, in Messico. Alla giovane donna è stato proposto di passare un test per entrare a far parte della nazionale femminile svizzera... Racconta la sua impazienza a swissinfo.

Susana Rivera – che possiede pure la nazionalità elvetica, poiché sua madre è originaria di Berna – è nata a Puebla, in Messico. A partire dall'età di sette anni ha cominciato a praticare con passione il "re degli sport" assieme ai fratelli e al padre. In seguito si è iscritta a un club e già a 12 anni ha iniziato a giocare in prima squadra. A 15 anni è entrata a far parte della selezione Under 17 messicana.

Attualmente segue dei corsi di amministrazione alberghiera all'Università delle Americhe ed è difensore centrale della squadra universitaria, per la quale gioca ormai da sei stagioni.

Nuova sfida

Susana è oggi confrontata a una nuova sfida: un provino con la squadra nazionale svizzera. La data deve ancora essere fissata con l'allenatrice Béatrice Von Siebenthal, ma è probabile che un primo incontro si svolgerà durante il mese di giugno.

"Per il momento sono stata invitata ad allenarmi con la Svizzera. Ho trascorso le vacanze di Natale alla fine del 2006 in Svizzera e ho potuto discutere con Béatrice Von Siebenthal. A causa della pausa invernale, non ho però potuto effettuare un test. In seguito mia sorella si è recata a Berna e ha fissato un nuovo appuntamento con l'allenatrice in occasione del mio prossimo viaggio in Svizzera, a fine maggio".

Assai entusiasta per questo appuntamento, che aspetta da un anno e mezzo, Susana Rivero vuole dimostrare di cosa è capace. Si definisce una giocatrice molto combattiva, che dà sempre tutto.

Tutto per il calcio

"Sarei veramente molto fiera di rappresentare la Svizzera e di indossare la maglia rossocrociata, confida a swissinfo. È quanto potrebbe capitarmi di meglio, poiché accordo una grande importanza al calcio".

Il calcio femminile ha conosciuto un grande sviluppo in Messico e il livello è cresciuto, "anche se, paragonato all'Europa, le occasioni per giocare sono meno numerose", constata.

Questi ultimi mesi ha dovuto lottare per riprendersi da un infortunio all'inguine.

Per prepararsi al meglio al provino, si allena con la squadra di Puebla, che milita nella serie A messicana.

Se dovesse fallire, vorrebbe comunque rimanere in Svizzera e cercare una squadra.

Per Susana Rivero non si tratta del primo contatto col calcio svizzero, poiché a 16 anni si è già allenata tre mesi con il FFC Berna. Il livello le sembra "buono e le giocatrici forti e tatticamente ben preparate".

L'Euro in casa


Di padre messicano e di madre bernese, la giovane ha ancora famiglia a Berna – nonna, zii, zie e cugini – e ogni due o tre anni viene in Svizzera. Quest'anno, in giugno, seguirà attentamente gli Europei, dal domicilio di sua nonna nella capitale federale.

Susana Rivera pensa che la nazionale elvetica potrà giocare un ruolo importante: "Anche se si tratta di una 'piccola' squadra, credo che potrà creare la sorpresa. Il fatto di giocare in casa costituisce senz'altro una grande motivazione".
Philippe Senderos è uno dei giocatori della nazionale che la impressiona di più: "Ho visto qualche partita dell'Arsenal, è un giocatore molto importante". Il caso ha voluto che entrambi giochino nello stesso ruolo!

swissinfo, Ivan Turmo
(traduzione di Daniele Mariani)

Calcio femminile

La prima partita di calcio femminile è stata organizzata a Glasgow, in Scozia, nel 1892.

Nel 1894 la femminista Nettie Honeyball fonda il primo club sportivo, battezzato "British ladies Football Club".

Quasi ottant'anni più tardi, nel 1971, l'UEFA incarica i suoi membri di sviluppare e di organizzare il calcio femminile, che negli anni seguenti si consolida. Paesi come gli Stati Uniti, l'Italia o il Giappone hanno oggi dei campionati molto competitivi.

La Svizzera figura al 28esimo rango della classifica mondiale FIFA delle squadre femminili. Il Messico occupa la 22esima posizione.

Fine della finestrella


Link

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

Neuer Inhalt

Facebook Like-Box

×