Navigation

Fantasticherie di Rousseau in Svizzera

Jean-Jacques Rousseau: «Camminare ha un qualcosa che anima e ravviva le mie idee. Quando sto fermo riesco a malapena a pensare; bisogna che il mio corpo sia in movimento perché entri in movimento anche il mio spirito».

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 giugno 2012 - 13:44
swissinfo.ch

Lo scrittore e filosofo svizzero amava girovagare in piena solitudine per le strade d'Europa. swissinfo.ch ha seguito le sue tracce a Ginevra, la città dove è nato nel 1712, e poi a Môtiers (Neuchâtel) e sull'isola di San Pietro (lago di Bienne), dove ha vissuto tra il 1762 e il 1765, prima di lasciare definitivamente la Svizzera. (Immagini: Rolf Amiet, swissinfo.ch / © Museo Môtiers Rousseau / Agence Martienne)

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.