Grigioni, scaduto termine per l'abbattimento dei lupi

Scaduta l'autorizzazione riguardante il branco di Calanda composto da otto animali

Il termine per l'abbattimento di due lupi del branco di CalandaLink esterno è scaduto giovedì a mezzanotte. I guardiacaccia non hanno sparato nemmeno un colpo, in particolare a causa dell'inverno particolarmente caldo e povero di precipitazioni nevose, che ha fatto rimanere i cervi – e di conseguenza i lupi che li seguono - in alta montagna, lontano dai centri abitati.

Gli otto animali del branco, ha indicato Georg Brosi, ispettore della caccia del Canton Grigioni, si sono comportati diversamente quest'anno rispetto a quelli precedenti: gli incontri con gli esseri umani sono stati rarissimi e non sono stati rilevati problemi particolari.

L'autorizzazione era stata emessa nel mese di dicembre, con numerose condizioni: i due animali non dovevano essere uccisi contemporaneamente, ma in momenti diversi e in presenza del branco. Questo doveva succedere in prossimità degli agglomerati e durante le ore di attività umana. Inoltre, il comportamento del branco dopo lo sparo doveva essere osservato e documentato.

Parole chiave