Navigation

Grande manifestazione antifascista a Roma

Bandiere e palloncini in Piazza San Giovanni in Laterano a Roma. Copyright 2021 The Associated Press. All Rights Reserved

No" ai fascismi e alla violenza, "sì" al lavoro, alla sicurezza, ai diritti. I sindacati Cgil, Cisl e Uil, e con loro il centrosinistra, sono scesi in piazza per dar vita a una grande manifestazione democratica e antifascista. Uniti perché l'assalto "squadrista" alla sede della Cgil di sabato scorso è considerato un attacco a tutto il sindacato confederale, al mondo del lavoro e alla democrazia.

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 ottobre 2021 - 21:06
tvsvizzera.it/fra

Per Roma è stato un altro giorno di grande mobilitazione che partita dai sindacati, si è estende a partiti e associazioni. E la piazza non è una piazza qualunque, ma il luogo simbolo delle grandi manifestazioni: piazza San Giovanni. I sindacati hanno chiamato all'appuntamento i cittadini e tutte le forze "sane" del Paese, sotto lo slogan "Mai più fascismi", e la risposta è stata forte. 

Contenuto esterno

Il giorno dopo l'entrata in vigore dell'obbligo di green pass per tutti i lavoratori, sia nel settore pubblico che privato, e alla vigilia del ritorno alle urne per i ballottaggi per la scelta del sindaco, tra cui Roma e Torino, per i sindacati ma anche per il centrosinistra quella di sabato non ha voluto però essere una manifestazione politica. Lo ha rimarcato lo stesso numero uno della Cgil, Maurizio Landini, respingendo l'accusa di volersi in qualche modo "intromettere" nelle elezioni.

Dopo l'attacco di sabato scorso, ripete, c'era bisogno di "una risposta immediata". Per respingere la violenza fascista e unirsi attorno ai principi e ai valori della Costituzione e al lavoro.

Le considerazioni sulla manifestazione del nostro corrispondente a Roma.

Contenuto esterno

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.