Navigation

Gli Svizzeri dormono in media solo sette ore a notte

La maggioranza degli svizzeri dorme in media sette ore a notte, il minimo raccomandato dai medici. E i ticinesi vanno a letto più tardi degli altri. Lo rileva un sondaggio commissionato dalla centenaria azienda dei materassi Bico. KEYSTONE/DAGMAR LORENZ sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 14 settembre 2021 - 19:08
(Keystone-SDA)

La maggioranza degli svizzeri dorme in media sette ore a notte, il minimo raccomandato dai medici. E i ticinesi vanno a letto più tardi degli altri. Lo rileva un sondaggio commissionato da Bico, l'azienda dei materassi "per un sonno sano e profondo".

Secondo l'indagine realizzata dall'istituto Link, e pubblicata oggi, nei fine di settimana la durata media del sonno è però più alta: il 20% degli intervistati afferma di dormire nove ore il sabato e la domenica, a fronte di una quota del 5% negli altri giorni.

Nove svizzeri su dieci considerano il sonno un fattore importante per il rendimento. Uno su dieci si ricarica facendo un pisolino durante il giorno. E risulta che gli abitanti della regione francofona lo facciano più spesso degli altri.

I ticinesi, invece, sono quelli che vanno a letto più tardi. Mentre gli svizzeri tedeschi e i romandi si coricano in media tra le 10 e le 11 di sera, gli abitanti del sud del paese restano svegli un po' più a lungo. Inoltre, il 40% di loro dice di sognare spesso o sempre, contro solo il 26% dei germanofoni.

Il 28% degli intervistati si addormenta in cinque-dieci minuti. Mentre per gli altri cadere nelle braccia di Morfeo è più difficile: circa uno su cinque ha difficoltà ad addormentarsi. Il 26% ha l'abitudine di leggere un libro prima di chiudere gli occhi.

Due persone su tre preferiscono dormire sul fianco, il 14% si addormenta sulla schiena, il 12% sulla pancia, mentre il resto cambia regolarmente posizione.

Quasi la metà degli interrogati considera la propria qualità del sonno "molto buona" durante la settimana. E questo tasso sale al 60% nel fine di settimana.

Però, solo uno su dieci degli svizzeri dice di dormire tutta la notte senza interruzioni. I fattori che più disturbano il sonno risultano contratture (34%), sudorazione notturna (30%) e mal di schiena (28%).

E solo un terzo degli intervistati si sente rilassato quando si sveglia, mentre il 28% soffre di mal di schiena e l'11% dice addirittura di destarsi di notte a causa del dolore. Nel complesso, gli svizzeri tedeschi si sentono più riposati degli altri al mattino.

Circa un quarto della popolazione svizzera è affetta da russamento, che può inoltre svilupparsi in apnea del sonno, nota lo studio di Bico, che è stato condotto tra l'11 e il 21 maggio intervistando più di 1000 persone in tutta la Svizzera.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.