Navigation

Gli Stati Uniti armano l'Ucraina

L'obiettivo dell'America è semplice: "vogliamo vedere un'Ucraina democratica, indipendente, sovrana e prospera con i mezzi per scoraggiare e difendersi da ulteriori aggressioni". Così Biden. Copyright 2022 The Associated Press. All Rights Reserved

Joe Biden è tornato sui suoi passi e dopo aver detto che non avrebbe inviato armi tali da colpire la Russia dal territorio ucraino ha invece confermato, in un lungo editoriale pubblicato dal New York Times, che gli Stati Uniti forniranno a Kiev sistemi missilistici "più avanzati" per colpire "obiettivi strategici". Mosca avverte: rischio di uno scontro diretto tra Nato e Russia.

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 giugno 2022 - 21:45
tvsvizzera.it/fra

Nell’articolo, intitolato “Cosa l’America farà e cosa non farà in UcrainaLink esterno” il capo di Stato USA ha ricordato da un lato tutte le armi che Washington ha inviato a Kiev dall'inizio dell'invasione della Russia il 24 febbraio e, dall’altro, ha spiegato che "l'obiettivo dell'America è semplice: vogliamo vedere un'Ucraina democratica, indipendente, sovrana e prospera con i mezzi per scoraggiare e difendersi da ulteriori aggressioni".

Su tali basi Joe Biden ha rimarcato: "Ecco perché ho deciso che forniremo agli ucraini sistemi missilistici e munizioni più avanzati, che consentiranno loro di colpire con maggiore precisione obiettivi chiave sul campo di battaglia in Ucraina". Illia Ponomarenko, giornalista del Kiev Independent che è in prima linea nel Donbass con i soldati ucraini, ha segnalato in un tweet che "la questione ora è se tali armi arrivano in fretta e in quantità sufficienti da avere l'effetto necessario sul campo di battaglia".

Contenuto esterno

L’inquilino della Casa Bianca ha ancora rimarcato che gli Stati Uniti "non cercano una guerra tra NATO e Russia. Per quanto non sia d'accordo con Vladimir Putin e trovi le sue azioni un oltraggio, gli Stati Uniti non cercheranno di rovesciarlo".

Inoltre, Biden ha spiegato che"finché gli Stati Uniti o i nostri alleati non saranno attaccati, non saremo direttamente coinvolti in questo conflitto, né inviando truppe americane a combattere in Ucraina né attaccando le forze russe”. Non la pensa così la Russia. La reazione di Mosca non si è fatta infatti attendere: il Cremlino accusa Washington di gettare benzina sulo fuoco e di aumentare il rischio di uno scontro diretto fornendo questi nuovi sistemi missilistici a Kiev.

Contenuto esterno


I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?