Navigation

Nuova generazione

Evi Allemann, rappresentante di una nuova generazione di politici nel parlamento svizzero GIAN EHRENZELLER

Anche in Svizzera i ranghi del parlamento nazionale si sono ringiovaniti negli ultimi decenni. Molti giovani approdano al legislativo senza disporre ancora di un’esperienza professionale al di fuori della politica. Evi Allemann fa parte di questa nuova generazione. 

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 ottobre 2014 - 11:00
swissinfo.ch

La deputata del Partito socialista, oggi 36enne, era riuscita ad entrare nel parlamento del Canton Berna già all’età di 20 anni, diventando la più giovane rappresentante politica eletta nel legislativo cantonale. 

“Per un giovane non è facile accedere ad un mandato politico. Ma a quei tempi la nuova generazione era sottorappresentata nel parlamento cantonale. Ciò aveva suscitato dei dibattiti, motivando forse gli elettori a scegliere qualcuno di più giovane”, spiega Evi Allemann. 

Nel 2003, a soli 25 anni, la deputata socialista ha conquistato anche un seggio nel parlamento nazionale. A quei tempi, era la più giovane rappresentante della Camera del popolo e ha quindi avuto l’onore di tenere il discorso di apertura della legislatura. 

“È stata una grande chance, dal momento che ho potuto parlare liberamente per circa un’ora”, ricorda Evi Allemann. La rappresentante bernese, che ha studiato diritto, figura tra i pochi parlamentari che dichiarano di essere dei politici professionisti. 

“In Svizzera è ancora radicata l’idea di un parlamento di milizia, ma ciò non corrisponde ormai più alla realtà”, afferma la giovane donna politica. 

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?