Eccesso di velocità A 157 km/h invece di 80, condannato il re delle televendite italiano

Roberto Da Crema, conosciuto come 'Il baffo', è stato condannato lunedì a 16 mesi sospesi con la condizionale dalla Corte delle assise correzionali di Mendrisio.


I fatti risalgono al 14 gennaio 2016, quando Roberto Da Crema fu 'pizzicato' dal radar all'altezza dell'uscita autostradale di Mendrisio mentre sfrecciava di notte a 157 chilometri orari, 77 in più di quelli consentiti.

Il processo si è svolto in contumacia, poiché per la seconda volta (in ottobre l'udienza era stata rinviata) il celebre volto delle televendite italiane non si è presentato in aula.

La pena pronunciata dal giudice è stata ancora più alta di quella richiesta dal procuratore pubblico (che aveva domandato 13 mesi sospesi).

Questo perché – ha spiegato il magistrato – il superamento dei limiti di 60 chilometri orari implica già di per sé una pena di 12 mesi. Se dunque sono 77 in più il pericolo è maggiore e la sentenza deve tenerne conto.

Parole chiave