Navigation

Il razzismo in Svizzera è in aumento?

In che modo gli svizzeri vivono e giudicano il razzismo nel loro Paese? Si tratta di un fenomeno in crescita? swissinfo ha posto la domanda della settimana ai passanti a Bellinzona.

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 aprile 2018 - 14:03

La Rete di consulenza per le vittime del razzismoLink esterno nel 2017 ha registrato 301 casi di discriminazione razziale, 100 in più rispetto all'anno precedente. Il razzismo in Svizzera è davvero in aumento? Risposte semplici non ce ne sono.

L'incremento dei casi non significa forzatamente che il sentimento razzista si sia rafforzato, puntualizza il rapportoLink esterno. Può anche darsi che ci sia una maggiore consapevolezza dell'esistenza dei consultori, il cui numero è d'altronde cresciuto (da 5 a 27 in dieci anni).

Anche le persone incontrate per strada a Bellinzona hanno varie opinioni in merito. In Svizzera, il razzismo è diffuso, ma non più che in altri Paesi, dice una passante. Un ragazzo racconta invece di un amico africano che è stato picchiato a causa del colore della pelle.


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?