Navigation

Cuochi da leccarsi i baffi

Dominique Gauthier è stato incoronato cuoco dell'anno 2009 dalla guida gastronomica GaultMillau. In campo femminile, il riconoscimento va a Käthi Fässler.

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 ottobre 2008 - 12:09

Il 41enne francese, capo-cuoco del ristorante Le Chat-Botté del lussuoso albergo ginevrino Beau Rivage, ha ottenuto 18 punti su 20. La carriera di Gauthier è cominciata a 14 anni come lavapiatti; poi il passaggio nelle cucine di molti cuochi importanti e infine la consacrazione.

In una nota, GaultMillau loda il suo modo di cucinare «preciso, con astute sorprese». I giudici sono stati conquistati da un menù dove Gauthier ha utilizzato tartufi neri in cinque portate.

Altri due cuochi hanno ottenuto 18 punti: Peter Knogl, del locale basilese Les Trois Rois, e Daniel Bumann del Chesa Pirani di La Punt (Grigioni).

Il GaultMillau 2009 premia anche una cuoca dell'anno. L'onorificenza, assegnata raramente, è andata a Käthi Fässler (16 punti), che dirige la cucina dell'albergo Hof Weissbad nell'Appenzello interno.

La guida gastronomica ha giudicato in tutto 811 ristoranti in Svizzera. In testa alla classifica con 19 punti (GaultMillau non ha mai assegnato la nota piena) rimangono gli stessi sette locali dell'anno precedente.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.