Navigation

Videoteche, ormai una rarità

Contenuto esterno

Chiude Videodiva, l’ultima videoteca del Ticino. Il titolare Gabriele Grassi: “Mancherà sicuramente l’umanità che potevamo dare”.

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 maggio 2022 - 09:13
Camilla Camponovo, RSI News

Si chiude definitivamente in Ticino l’era delle videoteche: la Videodiva di Giubiasco, l’ultima rimasta nella Svizzera italiana, abbasserà a fine maggio definitivamente le serrande, dopo 35 anni di attività.

I titolari Rosy e Gabriele Grassi si congedano con un po’ di nostalgia per gli anni d’oro del videonoleggio: dalle videocassette ai DVD. Anni caratterizzati soprattutto da una forte passione per il cinema e dalla dedizione ai clienti.

Con l’avvento delle nuove piattaforme online e i video on demand, i proprietari spiegano ai nostri microfoni di aver compiuto un passo doloroso ma necessario. Nei loro occhi si legge una certa malinconia: “Mancherà sicuramente l’umanità che la videoteca poteva dare” e che le nuove tecnologie “non sono in grado di offrire”, afferma Gabriele Grassi. Allo stesso tempo si percepisce la fierezza di aver creato un punto di riferimento per gli amanti del cinema fin dal 1987.

Per salvaguardare questo pezzo di storia, l’intero archivio di Videodiva sarà consultabile online e continuerà ad essere aggiornato sistematicamente.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?