Navigation

Un triplice Nobel per l'economia

Claudio Bresciani/tt

Lunedì è stato assegnato il premio Nobel per l’economia al canadese David CardLink esterno, allo statunitense Joshua Angrist Link esternoe all’americano-olandese Guido ImbensLink esterno.

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 ottobre 2021 - 15:50
tvsvizzera.it/mrj

Card, attraverso esperimenti sul campo, ha studiato i rapporti causa ed effetto nel mercato del lavoro e sulle correlazioni fra eventi, spiega l’Accademia delle scienze di Stoccolma: “ha analizzato gli effetti del salario minimo, dell’immigrazione e dell’educazione sul mercato dell’impiego. I suoi studi dei primi anni ’90 hanno sfidato la saggezza convenzionale, portando a nuove analisi e ulteriori intuizioni”.

“I dati degli esperimenti sul campos sono difficili da interpretare”, aggiunge l’Accademia in una nota. “A meta degli anni ’90, Joshua Angrist e Guido Imbens hanno risolto questo prolema metodologico, dimostrando come dagli studi sul campo si possono trarre conclusioni precise su causa ed effetto”.

“Gli studi di Cards questioni fondamentali per la società nonché i contributi metodologici di Angrist e Imbens hanno mostrato che gli esperimenti sul campo sono una ricca fonte di conoscenza”. Oltre al prestigio del titolo svedese, i tre economisti divideranno anche il premio in denaro di circa un milione di euro. A Card il 50% del premio e ad Angrist e Imbens il 25% a testa. 

Contenuto esterno


I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.