Navigation

Ucraina: UE pronta a sanzionare Mosca

Contenuto esterno

Le crescenti tensioni nell'Ucraina orientale stanno aggravando i timori occidentali di una nuova guerra ai margini dell'Europa. Nell'est del Paese la situazione sta precipitando e nelle ultime ore si sono moltiplicati gli scontri tra forze governative di Kiev e i ribelli filo-russi del Donbass.

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 febbraio 2022 - 21:08
tvsvizzera.it/mrj

Secondo funzionari statunitensi la Russia ha fino a 190’000 soldati attorno all'Ucraina, ma dal canto suo Mosca nega di stare pianificando un'invasione e accusa l'Occidente di alimentare l'isteria.

Intanto sul fronte diplomatico, alla conferenza sulla sicurezza inaugurata venerdì a Monaco, il segretario di Stato americano Antony Blinken ha assicurato che sta facendo di tutto per seguire la via diplomatica.

L'Europa dal canto suo invita a mantenere il sangue freddo, ma Bruxelles ribadisce che le sanzioni sono pronte a scattare se fosse necessario. Sanzioni che saranno coordinate anche con la Svizzera: Berna conferma che ci sono stati contatti con l’UE su questo tema. Si vuole evitare che la Confederazione venga usata per aggirare le eventuali sanzioni alla Russia.


I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?