Navigation

Truffa multimilionaria tra Svizzera e Italia

Le vittime pensavano di investire alle Bermuda, ma così non è stato Keystone / Cj Gunther

Un’operazione della Guardia di finanza di Milano scattata all’alba di giovedì ha portato al sequestro di 21 milioni di euro.

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 ottobre 2021 - 13:08
tvsvizzera.it/mrj

Il denaro è frutto di una truffa perpetrata ai danni di almeno 1'500 investitori da almeno 11 persone, alcune delle quali residenti in Svizzera. Le altri in Lombardia e altre regione italiane

In Italia è stata scoperta un truffa da 21 milioni di euro ai danni di almeno 1’500 investitori. Un raggiro che ha delle radici elvetiche: stando a informazioni della RSI, tre degli 11 indagati risiedono tra Ascona e Lugano e uno a Küsnacht (ZH).

Contenuto esterno

Gli investitori erano stati convinti a effettuare investimenti in fondi alle Bermuda e nel Liechtenstein tramite polizze assicurative o società con sede a Malta. Queste ultime nel frattempo erano state smantellate e private di liquidità. Le somme arrivavano in Italia, transitando anche da conti elvetici, arricchendo - secondo la Procura  - gli artefici del raggiro.

"Bisogna fare attenzione ai guadagni facili, soprattutto dove ci sono proposte di trading on line in cui vengono prospettati profitti facili", ha commentato il procuratore aggiunto di Milano Eugenio Fusco, titolare dell'inchiesta.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.