Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Tor di Valle Nuovo stadio della Roma, un rompicapo politico per la Raggi

L’ippodromo di Tor di Valle, dove potrebbe sorgere il nuovo stadio della Roma che sostituirebbe l’Olimpico, è un grande rompicapo politico per la sindaca della capitale italiana Virginia Raggi, che dovrà decidere a breve se approvarne o meno la costruzione. Il reportage della Radiotelevisione svizzera.  

(1)

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Stadio, negozi uffici, un parco e tre grattacieli. Una colata di cemento da 1,7 miliardi di euro, pagati da privati che farebbe arrabbiare i militanti “grillini” più puri. Un progetto che crea qualche dubbio alla giunta di Virginia Raggi che teme speculazione e corruzione e vuole che venga ridimensionato.

Dall’altra parte però, dietro a Francesco Totti che su Twitter scrive “Famostostadio”, ci sono i molti tifosi giallorossi che sono anche elettori e non ascoltarli potrebbe costare caro.

subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×