Navigation

Olimpiadi, la Svizzera punta a 11 medaglie

La delegazione elvetica alle Olimpiadi coreane sarà composta da 171 elementi, che formeranno la più grande delegazione mai inviata dalla Svizzera a un'edizione dei Giochi invernali. Obiettivo annunciato, almeno 11 medaglie.

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 gennaio 2018 - 17:34
tvsvizzera.it/ATS/fra con RSI
Contenuto esterno


Questa in sintesi la notizia principale della conferenza stampa indetta dal Comitato olimpico svizzero a Luterbach (Canton Soletta), dove sono state distribuite pure le tenute ai partecipanti.

Il capo delegazione Ralph Stöckli ha poi annunciato un obiettivo di "11 medaglie plus" da conquistare dai rossocrociati nelle prove dei 15 sport che dal 9 al 25 febbraio daranno vita alla manifestazione. Ovvero nel mirino c'è un bottino almeno uguale rispetto a quello di 4 anni fa a Sochi, dove arrivarono 7 ori, 2 argenti e 2 bronzi.

Nella selezione definitiva pubblicata da Swiss Olympic per le Olimpiadi di Pyeongchang 2018  c'è anche lo sciatore grigionese Carlo Janka che quest'anno non ha ancora partecipato a una sola gara di Coppa del Mondo. Il grigionese, che beneficia della clausola medica, figura tra i 22 atleti convocati da Swiss-Ski. D'altra parte due anni fa alle competizioni pre-olimpiche tenutesi a Pyeongchang vinse il Super-G.

La delegazione è particolarmente numerosa anche dovuta al fatto che si sono qualificate anche le squadre maschile e femminile di hockey su ghiaccio.


Un francobollo speciale

La Posta

Per i Giochi olimpici di Pyeongchang, La Posta ha emesso un francobollo speciale per sostenere gli atleti svizzeri. Il talloncino, del valore di 1 franco (posta A), è in vendita presso tutti gli sportelli della Posta. Il francobollo presenta un disegno di Dominique Wittwer con sullo sfondo il trampolino del salto con gli sci della città sudcoreana e in primo piano atleti che sventolano la bandiera rossocrociata. Il francobollo speciale è l'ultimo di una serie che la Posta ha dedicato nel corso degli ultimi anni alle Olimpiadi (Atene 2004, Torino 2006, Pechino 2008 e Vancouver 2010).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.