Navigation

Mos Maiorum, vivere come un legionario romano

Con le stesse tecniche dell'epoca i soci hanno ricostruito con fedeltà lo scenario di una legione romana. Armi, armature, costumi ed oggetti.

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 febbraio 2016 - 10:50

L'associazione culturale Mos Maiorum nasce dall'iniziativa privata di un gruppo di amici uniti dalla passione per la storia, le tradizioni e la cultura dell'Antica Roma.
Emulando le tecniche dell'epoca, mettendo insieme le professionalità necessarie, gli associati hanno ricostruito fedelmente lo scenario di una legione romana. Costruzione di armi ed equipaggiamenti, costumi ed utensili che caratterizzavano la vita quotidiana di un legionario del periodo repubblicano, ovvero dal IV al I secolo a.C.. Riproduzioni basate su fonti storiche, iconografie e reperti archeologici.
L'associazione individua nel periodo repubblicano la fonte dei valori autentici della tradizione romana. La Roma repubblicana rispettava il Mos Maiorum, da cui deriva il nome dell'associazione, letteralmente «costume degli antenati», base della civiltà romana.
Il periodo repubblicano è meno conosciuto rispetto alla Roma imperiale. L'associazione Mos Maiorum si propone di stimolare l'interesse verso quei cinque secoli di storia antica, ''più antica'' dell'Impero romano.
Mos Maiorum organizza attività didattiche nelle scuole, eventi di ricostruzione storica e laboratori in cui è possibile vivere come un vero Legionario, partecipando alle esercitazioni militari, alla costruzione di armi ed utensili, pernottando in tende fedeli all'originale.


Rappresentazione al Centro Commerciale
Nel quartere Eur di Roma, al Centro Commerciale 'Euroma 2', tra un acquisto ed una pausa di ristoro, è possibile imparare la storia dell'Antica Roma. L'associazione Mos Maiorum dispiega una centuria romana con tanto di accampamento tra i corridoi dell'ipermercato.
Si tratta di una delle varie attività culturali, no profit, dell'associazione Mos Maoirum.


Legionari al lavoro descrivono minuziosamente agli avventori, le attività in corso all'accampamento. Si possono acquistare souvenirs e cibo tradizionale, al mattino si accolgono le visite scolastiche.

Enrico Marra

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.