Lotta alla pandemia Accordo in vista per acquistare un vaccino contro il coronavirus

dottore inietta una siringa

La sperimentazione su vasta scala e su esseri umani del vaccino sviluppato da Moderna è iniziata una settimana fa.

Copyright 2020 The Associated Press. All Rights Reserved

La Svizzera dovrebbe presto firmare un contratto con la società statunitense Moderna per l'acquisto di un vaccino.

A darne notizia è stato il direttore dell'Ufficio federale della sanità pubblica Pascal Strupler, intervenuto martedì sera nel corso di una trasmissione della televisione svizzero tedesca SRF.

Secondo Strupler, la multinazionale statunitese Moderna sarà probabilmente la prima azienda a produrre un vaccino contro il Sars-CoV-2. "E con questo contratto, lo otterremo molto rapidamente", ha dichiarato il direttore dell'UFSP.

La conclusione dell'accordo di acquisto sarebbe una questione di "poche ore", ha precisato Strupler senza dare informazioni sul prezzo che la Svizzera ha assicurato contrattualmente a Moderna per il vaccino. Se l'accesso al farmaco è assicurato, è anche probabile che la Svizzera partecipi ai test, ha aggiunto.

Il 27 luglio è iniziata la fase 3 della sperimentazione di questo vaccino; coinvolgerà circa 30'000 volontari sani negli Stati Uniti.

Le ultime cifre sui contagi e il servizio del TG:

Oltre 160 vaccini allo studio

Il farmaco è già stato testato su dei macachi, inducendo la produzione e una potente attività degli anticorpi che neutralizzano il Sars-CoV2, nonché una rapida protezione nelle vie respiratorie, stando ai dati pubblicati sul New England Journal of Medicine.

Quello sviluppato da Moderna è uno tra i tanti vaccini allo studio. Complessivamente a fine luglio erano oltre 160 i farmaci 'candidati', secondo la lista dell'Organizzazione mondiale della sanità. Venticinque di questi si stanno sperimentando sull'uomo e cinque su un grande numero di persone, in quanto sono ormai giunti alla fase 3 dei test.

tvsvizzera.it/mar/ats con RSI (TG del 5.8.2020)

Parole chiave