Navigation

La Svizzera leader mondiale nel mercato del caffè

Caffè, un bene prezioso per l'economia elvetica. © Keystone / Christian Beutler

Oltre il 60% del commercio internazionale di questo comune prodotto esotico viene negoziato in Svizzera, paese leader anche nel ramo delle macchine automatiche per il caffè.

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 gennaio 2022 - 15:00
Tempi Moderni, RSI

La storia del caffè moderno nasce introno al 1683 a Vienna, quando i turchi in ritirata abbandonarono sul posto 500 sacchi di caffè. Fu una vera fortuna per i viennesi che iniziarono a filtrare il caffè, gli aggiunsero dello zucchero e della panna, creando così il famoso caffè alla viennese.

Oggi il caffè è la bevanda più diffusa al mondo dopo l’acqua. Ogni giorno si consumano quasi 1,6 miliardi di tazze di caffè al mondo. A consumarne di più sono i paesi nordici, come Finlandia, Norvegia e Danimarca. La Svizzera con un consumo annuo pro capite di circa 8 kg si piazza al settimo posto.

Contenuto esterno

Il magazine economico Tempi Moderni della Radiotelevisione svizzera RSI spiega l’importanza del caffè per l’economia svizzera e della leadership elvetica a livello mondiale per quanto concerne le macchine del caffè automatiche.

Non tutti sanno infatti che oggi le esportazioni di caffè superano quelle di prodotti elvetici tradizionali quali il formaggio o il cioccolato e che tra il 60 e il 75% del commercio internazionale del caffè avviene in Svizzera, dove questo bene rappresenta circa l’1% del Pil, come indica il sevizio di swissinfo.ch che segue.



I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?