Navigation

La motociciclista degli Emirati

La motociclista Axinte sulle brulle strade dell'Arabia. RSI-SWI

Ambasciatrice di sogni, Elena Axinte (ai più nota come Hele Biker), è stata la prima donna ad entrare sola e in moto in Arabia Saudita.

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 agosto 2021 - 09:05
Laura Silvia Battaglia

È la prima donna al mondo ad essere entrata da sola in Arabia SauditaLink esterno guidando una motocicletta. E, ironia della sorte, ci è rimasta per 14 mesi, Corona virus permettendo (che ha pure contratto), sviluppando grande sintonia con le genti del posto e vivendo con più di 50 famiglie locali. Elena AxinteLink esterno, romena di nascita, ma italiana - per la precisione milanese - di adozione, nota sui social media come Hele BikerLink esterno, definisce questa esperienza “come la più profonda della mia vita in giro per il mondo” e, prima di continuare il suo percorso nei Paesi del Golfo, che visiterà tutti (escluso lo Yemen in guerra) ci incontra negli Emirati Arabi UnitiLink esterno.

Contenuto esterno

“Ho avuto un’infanzia normale, nessuna speciale passione per i motori”, ci confida. Ma è sempre stata uno spirito inquieto e l’amore per il motociclismo è arrivato grazie a un grande amore poi finito. “Da quel momento ho saputo che avrei voluto una Harley e che non mi sarei mai separata da questa moto”.

Così Helena inizia a farsi portare dalle sue due ruote fuori dai confini italiani, per brevi gite, ma la passione diventa così grande che decide di costruirci sopra tutto il suo stile di vita. “Così, nel 2019, sono partita per l’Africa del Nord, in Tunisia: lì ho conosciuto meglio la comunità dei bikers e ho atteso il momento giusto per coronare il mio sogno, ossia entrare nel Paese finora più chiuso nei confronti delle donne”.

Helena, che ama il deserto, i cammelli, il parapendio e ha in mente molti altri progetti, è felice di essere diventata un modello positivo di femminismo. “Ma non sono e non mi sento un’attivista. Se proprio dovessi definirmi – dice – direi che sono di certo l’ambasciatrice dei sognatori”. Ovviamente, dei sognatori su due ruote.

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.