Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

La distensione passa dalle olimpiadi Ora le due Coree si parlano, vertice il 9 gennaio

(1)

Tra le Coree torna il dialogo

Dopo due anni le due Coree tornano a parlarsi ad alto livello. Pyongyang ha infatti accettato la proposta di Seul di un incontro il 9 gennaio per discutere della partecipazione di una delegazione del Nord ai Giochi olimpici invernali di PyeongChang e più in generale dei rapporti bilaterali, che hanno subito un netto peggioramento negli scorsi mesi in seguito ai recenti test nucleari condotti dal regime di Kim Jong-un.

La svolta è maturata grazie all’annuncio del rinvio delle manovre militari congiunte USA-Sudcorea, riprogrammate alla fine delle Olimpiadi, come concordato nel corso della telefonata di giovedì tra i presidenti Donald Trump e Moon Jae-in.

In concreto le esercitazioni dei due eserciti vengono posticipate per consentire lo svolgimento dei giochi olimpici invernali di PyeongChang (9-25 febbraio) e dei giochi paralimpici (8-18 marzo) e con ogni probabilità si terranno dal 23 aprile al 3 maggio.

Ma il rinvio è solo l’ultimo di una serie di episodi che in questi giorni hanno contribuito a migliorare il clima tra i due paesi divisi dal conflitto terminato nel 1953: in precedenza ci sono infatti da registrare l'apertura di Kim Jong-un nel discorso di Capodanno alla nazione, la spinta di Moon per riavviare i contatti fino all'ipotesi del dialogo del 9 gennaio al villaggio di confine di Panmunjom, dove mercoledì il Nord ha riattivato 'la linea rossa', il canale di comunicazione diretto intercoreano.

Ma se a Washington resta lo scetticismo di fondo sulla reale volontà di dialogo del Nord, a Seul si punta tutto sulla partecipazione degli atleti di Kim a PyeongChang. "La priorità è la partecipazione di Pyongyang ai Giochi", ha detto un funzionario di vertice dell'Ufficio presidenziale di Seul incontrando i media. "Credo - ha aggiunto - che ci saranno discussioni relative al miglioramento dei legami Sud-Nord dopo che la partecipazione del Nord alle Olimpiadi sarà stata definita".

Ma colpi di scena e improvvisi ribaltamenti del quadro delle relazioni diplomatiche sono sempre dietro l’angolo, soprattutto in considerazione dell’istrionico ed eclettico carattere del dittatore nordcoreano che non è nuovo a sorprese.

 

 

 

tvsvizzera/spal con RSI (TG del 5.1.2018)

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

Neuer Inhalt

Facebook Like-Box

×