Navigation

L'alternativa tedesca vicina a Salvini (e Orban)

"Quelli con cui vogliamo e dobbiamo lavorare si chiamano ad esempio Heinz-Christian Strache, Sebastian Kurz, Matteo Salvini e anche Viktor Orban". È quello che ha detto, sabato ad Augusta, Jörg Meuthen, uno degli esponenti del partito della destra oltranzista tedesca Alternative für Deutschland (Afd), che sta tenendo il suo congresso federale.

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 giugno 2018 - 19:02
tvsvizzera.it/fra con RSI
Contenuto esterno


"Con questi compagni di lotta possiamo costruire la nuova Europa", ha affermato Meuthen. Il governo di Vienna è ritenuto un "alleato", per la "fortificazione dell'Europa". La politica dell'asilo della cancelliera tedesca Angela Merkel, del presidente francese Emmanuel Macron e del presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker porta al contrario "a uno strisciante suicidio dell'Europa".

Vienna ha però preso rapidamente le distanze dalla Afd: "per Sebastian Kurz gli alleati in Germania sono il governo tedesco, con Angela Merkel alla guida, e il ministro dell'interno Horst Seehofer, non l'Afd", ha replicato un portavoce della cancelleria austriaca.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.