Navigation

Il turismo è una minaccia per l’ecosistema alpino?

Lo spettacolo delle Alpi attira da due secoli una moltitudine di turisti. © Keystone / Christian Beutler

Il turismo di massa e alcuni grandi progetti infrastrutturali possono mettere a rischio il delicato equilibrio ambientale nella regione apina.

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 agosto 2022 - 18:00
Redazione di Falò (RSI)

Le Alpi sono un ecosistema delicato e fragile. La loro notorietà è da attribuire anche al turismo internazionale: sono infatti numerosi gli ospiti stranieri che ogni anno le visitano sia in inverno che in estate. In alcune ragioni, dall’arrivo dei primi agiati turisti britannici circa due secoli fa, è cambiato poco.

Altre mete hanno invece subito uno sfrenato e radicale sviluppo edilizio e commerciale che ne hanno cambiato i connotati originari. Importanti infrastrutture, come le diverse tratte ferroviarie disseminate tra le rinomate località turistiche, hanno finito per alterare l’approccio alla montagna e l’economia locale.

Oggi, ad esempio, sulla celebre Jungfrau nei punti di ristorazione vengono offerti piatti esotici in aggiunta a quelli della tradizione elvetica.

Nella puntata del settimanale di approfondimento Falò della RSI viene affrontata l’irrisolta questione che riguarda l’arco alpino: come è possibile garantire l’equilibrio tra legittime aspirazioni dei numerosi amanti della montagna con le esigenze di tutela del patrimonio ambientale nelle regioni alpine?

Contenuto esterno


I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?