Navigation

Emoji, un successo che non conosce confini

Un linguaggio che è tra i più parlati al mondo

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 ottobre 2015 - 21:06

È il nuovo linguaggio globale, usato ogni giorno da miliardi di persone in tutto il mondo. Stiamo parlando degli emoji, le faccine che inviamo con i nostri telefonini. Un modo di comunicare che annulla le distanze e le incomprensioni tra le lingue e il cui utilizzo sta crescendo a un ritmo esponenziale.

Nati in Giappone negli anni '80, gli emoji sono diventati popolari con gli smartphone. Come ci spiega il linguista Matteo Casoni, sono il modo di comunicare più usato nel mondo dopo l'inglese.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.