Navigation

Covid: sempre più partiti per test gratuiti

Sempre più partiti chiedono che i test anti Covid restino gratuiti. Nella foto la fila di giovani davanti a un centro per i test rapidi lo scorso 3 settembre a Berna, in vista di un concerto nello stadio del Wankdorf. KEYSTONE/ALESSANDRO DELLA VALLE sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 14 settembre 2021 - 21:54
(Keystone-SDA)

La Confederazione deve continuare a coprire i costi dei test del Covid anche dopo il primo ottobre: la richiesta, contenuta in una mozione del gruppo UDC alle Camere federali, è sostenuta anche dai Verdi e dall'Alleanza del Centro.

Finché vige l'obbligo del certificato Covid, l'UDC ritiene che i test debbano restare gratuiti, scrive il partito un un comunicato diffuso in serata. I test a pagamento rappresentano un onere aggiuntivo, soprattutto per i giovani e i cittadini con meno mezzi finanziari. La copertura dei costi da parte della Confederazione - scrive ancora l'UDC - va intesa come un sostegno indiretto ai settori dell'economia già duramente colpiti.

"Noi Verdi chiediamo da settimane che i test del Coronavirus rimangano gratuiti", ha scritto in serata il gruppo parlamentare ecologista. Si tratta di "fare in modo che il maggior numero possibile di persone possa continuare a farsi testare e proteggere così anche chi li circonda".

Anche il presidente dell'Alleanza del Centro Gerhard Pfister ha scritto su Twitter che l'obiettivo più importante rimane quello di alleviare gli ospedali: "Ecco perché bisogna migliorare l'accettazione del certificato Covid. Ed ecco perché ci vogliono i test gratuiti".

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.