Navigation

Contrabbando di figurine

keystone

Fermato uno svizzero alla frontiera tedesca. Voleva importarne 15mila nella Confederazione

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 luglio 2014 - 15:24

Uno svizzero di 50 anni è stato fermato dai doganieri tedeschi al valico di Lotstetten, sul confine con il canton Zurigo, mentre cercava di importare 15mia figurine Panini in Germania.

L'uomo, durante il controllo, ha affermato di voler vendere l'intera collezione a un cittadino austriaco per 1'300 euro. Prima di continuare il suo viaggio, ha dovuto versare una cauzione di 450 euro, che servirà a coprire l'eventuale multa e le tasse doganali.

Nei confronti del 50enne le autorità tedesche hanno aperto un'inchiesta penale per importazione illegale e tentativo di frode fiscale.

ATS/sf

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.