Navigation

Guardia Svizzera tra tradizione e innovazione

In occasione del 513esimo anniversario della fondazione del Corpo della Guardia Svizzera Pontificia, i militi hanno indossato i nuovi elmi, fabbricati in materia sintetica Asa con stampa in 3D.

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 gennaio 2019 - 19:01
tvsvizzera.it/fra con RSI
Contenuto esterno


Inoltre è stata pubblicata online la prima clip della serie "1506 - la Guardia Svizzera Pontificia si racconta" con il tema "servizio d'onore".

Sempre martedì l'anniversario è stato festeggiato come da tradizione con la messa nella chiesa Santa Maria della Pietà in Campo Santo Teutonico. Sono  stati invitati come ospiti d'onore i religiosi dell'ordine Fatebenefratelli, che prestano il loro servizio presso la Farmacia Vaticana come anche presso la Direzione dei Servizi di Sanità ed Igiene.

Al termine della messa le Guardie Svizzere hanno marciato verso il Quartiere Svizzero, uscendo dall'Arco delle Campane attraversando cosi Piazza San Pietro. Questo per commemorare l'arrivo in Piazza San Pietro dei mercenari Svizzeri il 22 gennaio 1506, anno di fondazione del Corpo. Dopo il rientro nel Quartiere ha avuto luogo l'atto militare. Per la prima volta le guardie hanno indossato i nuovi elmi neri in materia sintetica Asa prodotti con la stampante in 3D in Svizzera.


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.