Navigation

Una premier estone preoccupata in visita in Svizzera

Ignazio Cassis e Kaja Kallas a Bellinzona. © Ti-press

Bellinzona sabato è stata al centro dell’incontro tra la premier estone Kaja Kallas e il presidente della Confederazione Ignazio Cassis. Al centro dei colloqui ci sono state le relazioni bilaterali tra i due Paesi e la guerra in Ucraina.

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 agosto 2022 - 23:30
tvsvizzera.it/fra con Keystone-ATS

Cassis ha sottolineato che in Estonia, Paese confinante con la Russia, c’è una sensazione di vulnerabilità costante rispetto alla guerra in corso. “Abbiamo parlato della storia del Paese e degli sforzi che sta compiendo attualmente, come Paese singolo e come membro dell’Unione Europea, per cercare di porre fine a questo conflitto” ha spiegato Cassis. E proprio come membro dell’Ue, la Svizzera ha con l’Estonia gli stessi problemi che con il resto dell’unione, “I rapporti bilaterali sono ottimi, non abbiamo questioni aperte” ha però assicurato il presidente.

Guardando al piano diplomatico, Cassis assicura che il ruolo della Svizzera come piattaforma neutra non è rimesso in discussione dal fatto che la Russia non sia contenta delle sanzioni economiche adottate nei suoi confronti.

Noi abbiamo colto l’occasione per sollecitare il presidente della Confederazione anche su altri temi caldi a livello internazionale:

Contenuto esterno


I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?