Navigation

Un divertimento senza limiti

Da secoli la festa mascherata unisce la città gemella tedesca e svizzera di Laufenburg, divisa dal Reno, dove un tempo si pescava anche il salmone. Si tratta di una occasione unica. Come parte del carnevale svevo-alemanno, quello di Laufenburg è stato inserito nel 2014 nel Patrimonio culturale immateriale dell'Unesco.

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 febbraio 2017 - 11:00

L'eco dei miei passi sul selciato del centro storico di LaufenburgLink esterno mi accompagna per le strade. Sono le cinque del mattino, fa buio e freddo. Sono solo per strada, sento solamente da lontano il suono monotono, ritmico e metallico della "Tschättermusik".

La musica inquietante diventa sempre più forte, finché mi ritrovo in mezzo al corteo, dove, accanto a me, i festanti picchiano su vecchie pentole, lame di seghe e altri oggetti metallici.

È il giovedì grasso. Il giorno dell'apertura ufficiale del carnevale.

(Foto e testo: Thomas Kern)

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.