Navigation

Canada: pick up contro famiglia musulmani, odio dietro strage

Una famiglia musulmana investitia e uccisa a London, Ontario, da un 20enne KEYSTONE/AP/Brett Gundlock sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 08 giugno 2021 - 07:20
(Keystone-SDA)

Il Canada tollerante, accogliente e multietnico di Justin Trudeau torna a fare i conti con l'odio razziale. L'ultimo bersaglio è una famiglia musulmana che stava passeggiando domenica sera a London, città nella zona meridionale nella provincia dell'Ontario.

Improvvisamente è sbucato un pick-up che ha puntato dritto contro i pedoni, falciando l'intera famigliola: hanno perso la vita tre adulti e un teenager, mentre un bambino di nove anni è rimasto seriamente ferito ed ora è ricoverato in ospedale in gravi condizioni. Il sospetto autore dell'attacco è stato arrestato in un centro commerciale a meno di dieci chilometri di distanza. E' stato identificato come Nathaniel Veltmanun, un ventenne residente a London.

Gli investigatori però hanno una convinzione. "Ci sono prove che si tratta di un atto premeditato, intenzionale, motivato dall'odio. Crediamo che le vittime di questo orribile episodio siano state colpite perché erano musulmane", ha spiegato il sovrintendente di polizia Paul Waight in una conferenza stampa. Il sospetto è stato incriminato con quattro capi di imputazione per omicidio e uno per tentato omicidio. A complicare la sua posizione l'aggravante dell'odio etnico-religioso, mentre gli inquirenti valutano se contestare anche il terrorismo.

L'attentato ha scosso la comunità locale e l'intero Paese. Ma non è che l'ultimo esempio della violenza subita dai musulmani negli ultimi anni in tutto il Paese. Il National Council of Canadian Muslims ha tracciato dal 2015 al 2019 oltre 300 "incidenti", compresi più di 30 atti di violenza fisica.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.