Biodiversità La lontra torna a colonizzare i fiumi svizzeri


Scomparsa dalla fine del secolo scorso, la lontra potrebbe tornare a insediarsi definitivamente in Svizzera. Diversi avvistamenti hanno confermato la presenza dell’animale.

Negli ultimi mesi lungo l’Aar, fra Thun e Berna, trappole fotografiche hanno immortalato a più riprese due femmine di lontra con i piccoli. Inoltre, in Engadina è stata confermata, per la prima volta da oltre 70 anni, la presenza di un esemplare, ha indicato martedì l’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM).

Detestata dai pescatori, che la consideravano una concorrente, la lontra è stata cacciata fino alla metà del XX secolo e dal 1990 la specie era considerata estinta in Svizzera. Tuttavia negli ultimi anni è ricomparsa nei cantoni Grigioni, Vallese, Ticino, Ginevra e Berna. Non era però chiaro se si trattava di animali immigrati o fuggiti, precisa l’UFAM. Oggi gli esperti ritengono che la lontra si riproduce in modo naturale in Svizzera.

Nutrendosi appunto principalmente di pesci, la lontra può entrare in conflitto con il settore della pesca, rileva ancora l’UFAM. Per questa ragione è stato istituito un gruppo di coordinamento che dovrà risolvere eventuali problemi. 

Parole chiave