Navigation

Alptransit, completamento a Sud non è priorità CF

Il portale nord della galleria di base del San Gottardo. KEYSTONE/GAETAN BALLY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 14 giugno 2018 - 13:17
(Keystone-SDA)

Il prolungamento di Alptransit da Lugano verso Chiasso non è un tema all'ordine del giorno per il Consiglio federale: non vi è opportunità né necessità di inserire quest'opera nella strategia di ampliamento dell'infrastruttura ferroviaria 2030/2035.

Lo ha dichiarato ieri la consigliera federale Doris Leuthard durante un incontro con la Deputazione ticinese alle Camere federali. Essa, per il tramite del suo presidente Marco Romano (PPD), non intende però abbandonare la battaglia, anche in nome dei comitati formatisi in Ticino per il completamento dall'opera.

Sono state infatti presentate due mozioni, che dovranno ancora passare al vaglio del Parlamento, affinché Alptransit venga completato, ha affermato il consigliere nazionale PPD. Oltre al completamento fino al confine, bisogna anche pensare all'ampliamento del nodo di Bellinzona che diventerà fondamentale con la prevista apertura del tunnel di base del Ceneri.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.