Navigation

Bennato unplugged alla TV svizzera

Edoardo Bennato, accompagnato da Lucio Bardi alla chitarra e Tony Cercola alle percussioni, nello studio di 'Musicalmente'. RSI-SWI

Edoardo Bennato aveva 33 anni ed era già conosciuto per i suoi 'concept album' ispirati alla narrativa, quando registrò un concerto allo studio 3 della Televisione svizzera.

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 aprile 2015 - 10:30

La trasmissione "Musicalmente", fra la fine degli anni '70 e la prima metà degli anni '80, portò negli studi dell'allora TSI una lunghissima serie di protagonisti della musica leggera, svizzera, italiana e internazionale.

Il 1979 è l'anno in cui negli studi di Comano, vicino Lugano, si esibisce Edoardo Bennato, già forte del suo capolavoro 'Burattino senza fili' (1977) e all'apice del successo, che confermerà presto con 'Sono solo canzonette' (1980).

In questo video puoi rivedere tutta la serata, nella quale il cantautore propone alcuni tra i suoi brani più celebri, raccontandone la storia.


Poco più di un anno dopo, Bennato sarà il primo cantante italiano a riempire lo stadio milanese di San Siro, con oltre sessantamila persone il 19 luglio del 1980.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.