Navigation

Niente coltivazioni OGM in Svizzera, almeno fino al 2021

Il divieto di coltivare organismi geneticamente modificati (OGM) in Svizzera, che scade alla fine del 2017, andrebbe esteso di altri quattro anni. Lo ha deciso la camera bassa del parlamento elvetico. La ricerca rimarrà comunque possibile.

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 dicembre 2016 - 08:24
swissinfo.ch con RSI (TG del 06.12.2016)
Contenuto esterno

 

La proposta di introdurre una moratoria illimitata nel tempo è stata invece bocciata con 98 voti contro 89 e un astenuto. 

Secondo molti deputati, un divieto indeterminato sarebbe stato un pessimo segnale nei confronti della ricerca. La ministra dell'ambiente Doris Leuthard ha inoltre sottolineato che la moratoria illimitata comporterebbe il rischio concreto che Stati terzi denuncino la Svizzera all'Organizzazione mondiale del commercio, danneggiando di conseguenza in modo incalcolabile l'immagine del paese. 

Sul tema dovrà ora esprimersi la camera alta del parlamento. 

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.