Navigation

"Puoi farcela soltanto con umanità e buon senso"

Il 40 enne Beda Regli è sindaco di Hospental, un villaggio di 189 anime nel canton Uri. Dopo l'apprendistato di elettricista è andato in giro per il mondo. Una volta tornato a casa si è lanciato in politica, siccome nessun altro lo voleva fare.

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 aprile 2018 - 15:00
Nora Hesse

Ha alle spalle degli "anni di follia", dice Beda Regli. "Ho trasformato la nostra casa, fatto il mio lavoro di sindaco, aiutato la mia compagna nel ristorante e anche nella cava di ghiaia c'erano mille cose da fare".

Beda Regli lavora come elettricista nell'azienda familiare di estrazione della ghiaia (Kieswerk Regli) e dà una mano ovunque è necessario. "Il 90% del cemento che produciamo qui va a finire ad Andermatt, per le costruzioni dell'investitore egiziano Samih Sawiris", spiega tra i rimbombi delle betoniere.

Dare e ricevere

Durante l'inverno, lui, la compagna e la figlia rimangono in paese. In estate, quando il passo del San Gottardo è nuovamente aperto, la sua compagna gestisce il loro ristorante Mätteli. In quanto sindaco, Regli s'impegna in favore degli abitanti di HospentalLink esterno: nuovi parcheggi e una nuova legge sulla caccia.

"Sono apartitico e mi sono ritrovato in politica", dice. Per lui è un modo di dare e di ricevere. Lavora per i cittadini ed è felice quando ottiene "il sostegno del comune in quello che fa".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?