Your browser is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this websites. Learn how to update your browser[Chiudi]

Ultimo discorso di Obama a Chicago


Trump respinge le accuse: nessun legame con Mosca


Donald Trump ha respinto le notizie trapelate dai servizi di sicurezza secondo cui la Russia dispone di informazioni riservate e sensibili sul suo conto, tali da renderlo ricattabile.

“Io non ho niente a che fare con la Russia, nessun accordo, nessun prestito, nulla”, ha scritto su Twitter il presidente eletto. “Le agenzie di intelligence – ha aggiunto -non dovrebbero permettere che notizie false siano diffuse al pubblico”.

Rapporto compromettente

Ma il rapporto di 35 pagine dei servizi segreti presentato la settimana scorsa sia a Obama che a Trump attesterebbe legami di lunga data tra il magnate newyorkese e le autorità russe, che nel corso dell’ultima campagna elettorale avrebbero fornito al candidato repubblicano informazioni riservate per screditare Hillary Clinton. E soprattutto il dossier pubblicato dal sito di informazione Buzzfeed riferisce anche di documentazione in mano ai dirigenti russi su avventure più o meno galanti in un hotel di Mosca che renderebbero facilmente ricattabile Donald Trump.

L'ultimo discorso di Obama

Mentre montava la bufera sul presidente eletto Barack Obama ha tenuto davanti a 20'000 persone riunite nella sua Chicago l’ultimo discorso da presidente nel quale ha stilato, con orgoglio, un bilancio sui suoi due mandati.  “Se otto anni fa vi avessi detto – ha declamato Barack Obama - che saremmo usciti più forti dalla crisi economica, che avremmo eliminato il ricordo dell’11 settembre, legalizzato i matrimoni gay e assicurato la copertura sanitaria a 20 milioni di cittadini, beh, sono certo che avreste pensato che i nostri obiettivi erano troppo ambiziosi”.

Non sono mancati momenti di commozione, come quando il presidente uscente ha reso omaggio alla moglie Michelle (“Una generazione di giovani americani ti ha scelto come modello, sono fiero di te”) che alla fine ha espresso ai suoi concittadini l’invito a “non cedere alla paura”.

tvsvizzera/spal con RSI (TG 11.1.2017)

×